il guardone fortunato

Serata normale finita bene con singolo e coppia guardona

Salve, io sono N. 53 anni e mia moglie V. 49, ci piace esibirci e non andiamo mai oltre, quella sera eravamo in macchina, al solito posto, dove andiamo per giocare esibendoci per qualche guardone o coppia come noi, eravamo gia' quasi nudi e andavamo avanti con i preliminari, ovvio sempre buttando un occhiata fuori per vedere se si presentava qualcuno e capirne le intenzioni.
Ad un certo punto vedo una sagoma maschile a qualche metro dalla macchina, l’uomo aveva il suo membro in mano e si stava masturbando. Vedendo quell’uomo , mi e' venuto spontaneo alzarmi e rendermi conto chi fosse, a questo punto V. si alza e mi chiede se ce qualcuno, leggo sul suo viso visibilmenteun mix di emozioni, paura, vergogna ma l’eccitazione è talmente tanta da prendere in lei il sopravvento e mi dice con tutta franchezza di accendere la luce perche' è quello che volevo e che andiamo li apposta, lei conosce la mia fantasia e la sua risposta mi lascia un po' sconcertato, sentirla mi prende un senso di gelosia ed eccitazione. Combattuto tra gelosia ed eccitazione lascio a lei l' iniziativa, inaspettatamente accende la luce interna dell’auto mi tira fuori il membro e inizia a leccarmelo e a farselo scivolare in gola, mentre io resto ancora un po confuso lei mi si sdraia adosso e apre le sue gambe per mostrarsi al fortunato spettatore e fargli ben vedere la sua bella e oramai gonfia passera gocciolante di umori, con la testa girata verso di me continuando il lavoro di bocca, a quel punto mi alzo e apro la portiera dell' auto, invitando il fortunato ad avvicinarsi ancora di piu' alla nostra auto, lui non si fa pregare e non tarda a palpare seni e gambe di V. mentre continua a masturbarsi. Lei mi guarda cerca il mio consenso io acconsento e lei ritorna a godere di quelle attenzioni che oramai stanno rovistando V. in ogni parte del corpo.
In preda al piacere gli chiedo di cambiare posizione , lei si gira si inginocchia sul sedile e torna al sesso orale su di me, dinanzi a quello spettacolo l’eccitazione dell’uomo aumenta, fino al punto di iniziare ad infilare le sue dita nel culo e nella fica di V. che di tanto in tanto solleva la sua bocca ed emette un gemito di piacere, io mi alzo e inizio a leccargli i capezzoli, a masturbarla e infilargli anch' io le dita che avvicendandoci cambiavamo buco io e il guardone. Le sue urla di piacere mi eccitano e inizio a penetrarla sempre piu' freneticamente la fica con le dita, lei inizia a squirtare con le mie dita nella fica e quelle del guardone nel culo e entrambi succhiamo i suoi turgidi capezzoli, lei urla dal piacere non curandosi che qualcuno possa sentirla, quindi le dico di girarsi perché voglio penetrarla lei scende dall' auto mi fa sedere al posto passegero e si mette seduta su di me facendosi penetrare da me e masturbando lui, poi mi chiede di alzarmi si mette a pecorina la vedo e zuppa di umori sara' gia venuta un paio di volte, mi prende il membro in mano e si lascia penetrare il suo bel culo che in genere e cosa difficile da ottenere, mentre la prendo da dietro lei inizia a prendere il membro dello sconosciuto in bocca, io vedevo gli occhi dell' uomo chiudersi per l' eccitazione e riaprirli per vedere la bocca di V. scivolare sul suo membro, a questo punto V.orami fradicia di umori si alza, si inginocchia davanti a noi due ed inizia con le mani a masturbarci entrambi alternandosi con la bocca da un membro all’altro, io e l’altro uomo veniamo dopo poco io la riempio la bocca e il restante sperma lo lascio schizzare sulla sua faccia da troia che al momento ha , mentre lui viene sui seni e sulla pancia,V. si sdraia sul sedile mentre noi ci vestivamo, V. si rialza per ci viene vicino mi bacia e tocca lui tra le gambe ringraziandoci, improvvisamente a circa un 5 metri da noi, vediamo un auto che ci segnala e si avvicina, un po' di paura iniziale, si avvicinano e a bordo cera una coppia di persone mature, si accostano alla nostra auto e la lei toccando un braccio a V. gli dice: brava complimenti ci hai mostrato uno spettacolo unico, non ci siamo avvicinati per non disturbarvi ma ci siamo masturbati a vicenda guardandovi, vi ringraziamo di tutto, poi ha tirato V. un po' verso di se e gli ha dato un bacio sulle labbra ancora sporche del mio seme, riproponendosi per un eventuale altra uscita. Il guardone si era sistemato e salutandoci lascia 50 euro sul cruscotto e scompare nell’oscurità da cui era venuto, V. soddisfatta mi guardava e con le 50 euro in mano mi ha detto, guarda adesso si che sono una troia, mi ha pure pagata, io che da 30 anni non l' avevo mai vista cosi ho iniziato a toccarla e lei da parte sua mi dice: Dai cornuto torniamo a casa che ti faccio divertire, sul nostro lettone e il nostro didlo, per la strada parliamo un po dell' esperienza e lei mi dice che le e' piaciuto ma che vorrebbe farlo su un letto e che vorrebbe che la persona da contattare fosse un minidotato per provare la doppia penetrazione, io a sentirla mi eccito ancora di piu' fermo l' auto e inizio a baciarla e a toccarla con foga,lei mi dice dai torniamo a casa e fammi provare la doppia con un didlo, ma mi raccomanda organizzare con un altro e che lei lo desidero tanto, io annuisco, metto la marcia e come un matto corro verso casa con i boxer sporchi di sperma, e' si solo a sentirla avevo esploso nei boxer tutta la mia voglia, adesso sono curioso di vederla tra me e un altro uomo, anche se la cosa mi riesce un po difficile, spero che il racconto sia stato di vostro gradimento e magari trovare il tanto richiesto minidotato per la gioia di V..

402 Visualizzazioni