Meravigliosa puttana


L'essenza della femmina. Come dovrebbe essere una moglie o una femmina calda e in calore.

Ho voglia di avere una moglie che abbia voglia di un cazzo lungo e duro; che si senta puttana e che voglia dimostrarlo. Senza limiti, senza paure, senza ansie. Senza paura di godere e di far godere. Cercando il cazzo e stringendolo; cercando le carezze e le mani dentro. Cercando i baci e la lingua e offrendo i baci e la lingua. Calda e guizzante, pronta e sensibile. Umida, saporita, bagnata in cerca di sapori e di odori.

Ho voglia di una moglie che voglia godere. Che pretenda di godere, che voglia il cazzo e che sappia cercarselo il cazzo. E offrirsi al meglio. Nuda, in mutandine, tette al vento, culo in aria, cosce aperte, fica umida e socchiusa. Occhi chiusi e bocca spalancata, lingua alla ricerca del cazzo o di qualunque parte del corpo da leccare. Non importa quale o di chi. Cazzo, fica, culo, tette, piede, dito, capezzolo, orecchio.

Ho voglia di una moglie che mi sveglia di notte e mi lecca il cazzo. Ho voglia di una moglie che voglia essere svegliata e scopata senza dire perchè e percome. Per il gusto della fica e del cazzo. Che si metta a 90 in attesa di eventi. Di un maschio potente che le sfili le mutandine, le apra la fica e le infili un coso grosso e duro. La pompi. E poi la giri le infili il coso in bocca e le sborri in faccia. E la baci in bocca per sentire il sapore.

Ho voglia di una moglie che mi monti, si gusti il cazzo nella fica bagnata. Poi lo lecchi per sentire il sapore della sua fica. E poi scopi e poi lecchi. E poi voglia la sborra in bocca per sputarla in faccia a chi l’ha scopata. Una moglie che si morda le labbra mentre viene, sognando di leccare un cazzo mentre un cazzo la scopa. Che sogni di essere scopata mentre lecca un cazzo. Un cazzo; non necessariamente il mio.

Voglio una moglie che abbia voglia di un cazzo. E che poi prenda anche il mio. In bocca, nella fica, nel culo.

Una moglie puttana che non abbia paura di farsi prendere la mano e portarla sul cazzo. E stringerlo, accarezzarlo, masturbarlo. E poi farsi spingere la testa e leccarlo. Leccarlo. Leccarlo. Leccarlo ancora. E poi si faccia alzare la maglietta e il reggiseno. E leccare le tette. E poi voglia sentire le mani scendere giù fino alle mutandine. E la gonna che si alza e le mani di un maschio che scendono sui fianchi e sfilano le mutandine. Con il pelo che si rivela e le labbra che si bagnano in attesa dell’inevitabile: il cazzo duro che entra dentro e pompa, pompa, pompa. Nulla di più maialesco di una femmina calda con le mutandine a mezza gamba, che alza le gambe per farsele togliere. La femmina che accetta il cazzo; il cazzo di chi le sfila le mutandine. Per presa visione e per stretta di mano.

E poi la monta. E poi la sborra. E poi le mani nel culo e sul culo. Che spettacolo di culo. Da leccare e mordere. Ma da farsi leccare e mordere. Puttana, meravigliosa puttana.

247 Visualizzazioni

Leggi di più..